Ufficio diocesano per i Beni Culturali


Vai ai contenuti

Richiesta contributi 8x1000

Linee guida e norme

RICHIESTA CONTRIBUTI 8X1000


Ogni anno l'Ufficio diocesano per i Beni Culturali istruisce le pratiche WEBCE per la richiesta dei contributi 8x1000, destinati a sette finalità:

a.
inventario informatizzato
La nostra Diocesi ha quasi completato l'inventariazione informatizzata di tutti i beni artistici e storici (dipinti, sculture, suppellettili, paramenti, ecc.), così come richiesto dal codice di diritto canonico (Can. 1283,20) e in adesione al progetto CEI-OA. Procederà quindi
al censimento informatizzato delle chiese con il sistema CEI-A, per l'inventariazione e la valorizzazione del patrimonio immobiliare diocesano. Il progetto è coordinato direttamente dall'Ufficio e si avvale della collaborazione di schedatori storici dell'arte e della supervisione di professori esperti in materia.

b.
installazione di impianti di sicurezza antifurto
Gli impianti vengono installati negli edifici di culto e nelle loro dotazioni storico-artistiche, nonché negli archivi e nelle biblioteche; l'Ufficio accoglie le richieste presentate dai parroci attraverso i vicari foranei, che nei consigli di forania rilevano ogni anno le priorità.

c.
conservazione e consultazione di archivi e biblioteche diocesane, promozione di musei diocesani
La Diocesi promuove progetti di inventariazione, catalogazione e restauro conservativo del patrimonio librario e archivistico, dedicando un'attenzione particolare ai fondi più antichi, pergamenacei e alle risorse musicali. Intende incentivare la consultazione, individuando i luoghi contenitori di eccellenza, dove rendere accessibile la maggior parte delle storiche collezioni documentarie e librarie diocesane. Collabora con i Capitoli delle Concattedrali alla valorizzazione dei complessi museali e delle collezioni d'arte e di oggetti per la liturgia.
L'Ufficio cura anche le richieste di contributo per archivi generalizi e provinciali e per le biblioteche di particolare rilevanza, non diocesani, ma aperti al pubblico.

d.
acquisto di edifici di culto a scopo di salvaguardia

e. restauro e consolidamento di edifici di culto e adeguamento delle loro pertinenze
E' la lettera di finanziamento più consistente. Ad oggi sono stati completati i seguenti lavori:

Edifici

Luoghi

Anno

Basilica Cattedrale S. Maria Annunziata

Anagni

1996

Edificio detto "grottone" posto nell'area annessa alla Basilica Cattedrale

Anagni

1997

Ex cimitero dei canonici e cisterna interrata annessi alla Basilica Cattedrale

Anagni

1998

Chiesa di Santa Maria del Popolo

Carpineto Romano

1998

Chiesa della Madonna di Loreto

Anagni

2003

Chiesa parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo

Anagni

2004

Chiesa parrocchiale di Cristo Re

Porciano

2004

Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista

Carpineto Romano

2004

Complesso parrocchiale di San Giovanni De' Duce

Anagni

2005

Chiesa della Madonna del Popolo

Anagni

2006

Complesso parrocchiale di San Leone Magno

Carpineto Romano

2007

Canonica e locali della parrocchia di Santa Maria Maggiore

Alatri

2007



f.
restauro di organi a canne di interesse storico-artistico

g.
iniziative per la custodia, la tutela e la valorizzazione di edifici di culto promosse dalle diocesi mediante volontari associati


Home Page | Ufficio per i BB.CC. | Commissione per la nuova Edilizia di Culto e per i BB.CC. | Archivi | Biblioteche | Musei | Per la pastorale della cultura | Linee guida e norme | Contributi 8x1000 | Eventi e News | Link utili | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu